Technical Analysis

Analisi tecnica

L'analisi tecnica si basa sul presupposto che la price action passata di un asset può essere utilizzata per prevedere la price action futura. Alla luce degli ingenti volumi di transazioni che avvengono in un periodo di 24 ore, il mercato forex si presta particolarmente ad essere analizzato sotto il profilo tecnico. Il volume di dati incluso aumenta la rilevanza statistica della price action, rendendo così le previsioni basate sull'analisi tecnica più accurate.

Nell'analisi tecnica, la price action viene rappresentata visivamente su un grafico. I trader fanno uso di diversi strumenti tra cui l'identificazione del trend e indicatori derivati da calcoli matematici per aiutarsi nella previsione dei movimenti dei prezzi futuri.

Nonostante il forex sia il mercato ideale per l'analisi tecnica, è bene far presente che gli stessi strumenti ed indicatori possono essere utilizzati su qualunque mercato. Sono stati scritti centinaia e centinaia di libri sui particolari dell'analisi tecnica dal momento che si può adattare sia agli indici azionari, alle materie prime e alle valute, ma qui ci focalizzeremo solamente sulle valute e sul mercato forex.

Il mercato lo sa già

Proprio per il grande numero di trader, tra cui colossi bancari ed hedge fund che operano nei mercati forex, vi sono davvero pochissime incongruenze che posso essere sfruttate nei mercati valutari. Tutte le incongruenze solitamente vengono rettificate in pochi secondi o anche meno, dato che i mercati oggi giorno vengono esaminati costantemente dai software più complessi per cercare di ottenere un vantaggio anche dalle più piccole discrepanze.

Il fatto che tutte le informazioni conosciute sono già inserite all'interno dei tassi forex è il motivo per cui questo mercato attrae gli analisti tecnici. Il fatto che solo raramente si individuano discrepanze all'interno del mercato forex significa che i trader possono focalizzarsi sul flusso di capitali e sui trend all'interno dei mercati; due elementi che l'analisi tecnica non copre.

Questo è un trend?

L'obiettivo principale di molti indicatori tecnici è quello di determinare se una coppia valutaria presenta un trend, ovvero che continua a muoversi in una direzione o nell'altra, oppure che si muove lateralmente. Questo si identifica facilmente tracciando delle linee di trend, che connettono punti di prezzo storicamente importanti. Questi punti sono importanti in quanto indicano dove il prezzo non è riuscito a portarsi in ulteriore rialzo o ribasso. Gli esperti le chiamano aree di resistenza e supporto, e queste vengono utilizzate per indicare quando un trend ha inizio, quando continua e quando potrebbe terminare.

Quando si parla di trend, storicamente sono le coppie valutarie principali, come l'EUR/USD e l'USD/JPY, che hanno mostrato una forte tendenza a generare un trend. Al contrario, quelle coppie valutarie che rappresentano dei cross (ovvero non includono l'USD) sono le più probabili a registrare un rimbalzo all'interno di un intervallo. I trader possono utilizzare questo elemento per creare strategie che traggono vantaggio dalle tendenze naturali delle coppie valutarie.

Indicatori tecnici

Esistono letteralmente dozzine (forse centinaia) di indicatori che possono essere combinati con i livelli di resistenza e supporto per determinare la direzione futura dei tassi forex. Conoscere come utilizzare ogni singolo indicatore necessita di un libro o intera lezione, e non è lo scopo di questa introduzione al forex. Se vuoi saperne di più sugli indicatori tecnici ti invitiamo ad iniziare con i nostri forex tutorial o, ancora meglio, con i nostri ebook sul forex.